Giornata di sciopero e mobilitazione del 26 marzo

Genova. Ripubblichiamo di seguito il comunicato stampa inviato ai giornali nella giornata di ieri 26 marzo a seguito del presidio tenutosi in via Assarotti sotto al Provveditorato agli Studi, durante lo sciopero della scuola, della logistica e dei trasporti.

 

COMUNICATO STAMPA PRESIDIO 26 MARZO

Nella giornata di sciopero e mobilitazione di oggi 26 marzo che ha visto impegnati diversi settori, una delegazione di insegnanti e studenti ha incontrato il Dottor Acerra – direttore scolastico regionale.

Abbiamo sottolineato gli effetti nefasti della didattica a distanza e ribadito che le esigenze prioritarie per la risoluzione dei problemi decennali della scuola, per esempio per garantire la riduzione del numero di student* per classe, sono quelle di tipo occupazionale e di stabilizzazione del precariato.

Ci è stato detto che l’USR “auspica che si continui a lavorare in presenza nel primo ciclo e che si torni a farlo anche nel secondo” e ci è stato assicurato che “saranno fatte pressioni sulla Regione” in questo senso.

Su nostra esplicita richiesta, il dottor Acerra si è inoltre impegnato a richiedere maggiori risorse oltre le cifre stabilite dal MEF per la Regione Liguria.

Siamo stanchi e stanche di essere presi in giro e consapevoli che solo continuare una mobilitazione nell’unità tra studenti e lavoratori di tutti i settori ci potrà garantire che le nostre rivendicazioni vengano rispettate.

Cobas Scuola, S.I. Cobas, Collettivo Docenti In-Segno, È già settembre, Collettivo Universitario Come Studio

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail