Lunedì 14 giugno: sciopero nei porti e presidio a Varco Etiopia

L’organizzazione sindacale USB ha proclamato per l’intera giornata del 14 giugno uno sciopero per la sicurezza nei posti di lavoro e contro le morti bianche. USB Porto di Genova lancia appuntamento per chi volesse supportare la lotta al Varco di Ponte Etiopia per tutta la mattina a partire dalle ore 6,00

Di seguito il volantino che USB distribuisce ai lavoratori di Genova

Il 14 giugno. Scioperiamo uniti

USB ha indetto uno sciopero nazionale sui porti il 14 giugno per protestare contro la strage dei lavoratori che continua imperterrita, non solo negli scali ma in ogni luogo di lavoro. Una strage dovuta alla logica del massimo profitto dei padroni, all’ignavia delle istituzioni, alla mancanza di controlli, ai ritmi sempre più frenetici. Una strage di cui pochi parlano ma che, in questi giorni, subisce una ulteriore drammatica impennata.
Su questi argomenti, i lavoratori devono lottare uniti. Lo sciopero è normato come diritto costituzionale e, ogni lavoratore, ha il diritto di partecipare. Indipendentemente dall’avere o meno in tasca una tessera sindacale. Indipendentemente dalla sigla che lo indice.
Su questi argomenti, lasciare trasparire che lo sciopero riguarda solo una sigla sindacale è profondamente scorretto. Non solo verso la sigla sindacale in questione ma perché depotenzia l’unità dei lavoratori su un argomento fondamentale. Per quel che ci riguarda, come lavoratori del Porto iscritti a USB, non solo rifiutiamo questo comportamento e siamo al fianco di chi lotta sempre. Ma invitiamo tutti i lavoratori a unirsi basandosi solo sui propri diritti e non su fantasie prive di realtà.
Scioperare il 14 e bloccare la produzione per un giorno è la risposta minima che i lavoratori devono dare a una strage che deve essere bloccata. E’ una lotta che richiederà altri passaggi e altre mobilitazioni. Se i lavoratori saranno uniti, possiamo vincere. Per tutti.
USB Porto Genova

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail