Basta armi, basta guerre: CALP, USB, pacifismo cattolico e laico in corteo a Genova

Una giornata particolare a Genova. In Piazza San Lorenzo, davanti alla cattedrale un presidio per la pace, contro l’aumento delle spese militari, contro i traffici di armi alla presenza dei vertici del clero ligure. Poi un corteo fino all’autorità portuale aperto dai portuali di Genova che per primi con estremo coraggio, hanno posto la questione dei traffici di morte. Sul palco Josè del CALP e di USB spiega le ragioni di una lotta che la parte migliore della classe operaia genovese sta conducendo da anni. Rischiando in proprio, con parole d’ordine chiare e fatti reali come il blocco delle navi cariche di strumenti di morte. Chi, televisioni, giornali, politici e guerrafondai di ogni sorta, cerca di trascinarci in conflitti che rispondono solo ai loro interessi non deve dormire sonni tranquilli. 

Ecco il video. Nella foto lo striscione che ha aperto il corteo

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail