Venerdì 13 maggio: a Genova NO Muos e Vedo Terra presentano “Università e guerra”

Venerdì 13 maggio alle ore 15 nella piazza adiacente a Balbi 5 (Via Balbi, presso Stazione Principe/ Università) a Genova, si terrà la presentazione pubblica dell’opuscolo “Università e Guerra” con il movimento No Muos. Il comunicato dell’iniziativa
****
Fin dall’inizio del nostro percorso, come collettivo Vedo Terra denunciamo la strutturale connivenza tra le università italiane e l’industria bellica, consapevoli che l’apparato della ricerca pubblica, negli anni progressivamente sottofinanziato, ricopra nell’interazione con i privati un ruolo strategico per la produzione di conoscenze impiegate nella produzione di armamenti.
Oggi, in un contesto di rinnovato e aggravato conflitto, ci sembra fondamentale provare ad analizzare insieme le contraddizioni di un sistema-università che sta di fatto contribuendo alla formazione di un sapere che verrà utilizzato dagli stati, nel nostro caso dall’alleanza NATO, per portare avanti i propri interessi di espansione imperialista, a discapito delle popolazioni civili, di altrə studentə e lavoratorə.
Qual è il nostro ruolo di studenti e studentesse rispetto le decisioni politiche che sta intraprendendo il governo Draghi al seguito NATO? L’università in che modo è strutturalmente collegata all’industria bellica? Possiamo oggi organizzarci sui territori insieme ai lavoratori e le lavoratrici per imporre un cambio di direzione ?
Ne parliamo insieme al movimento No Muos gruppo di militanti da anni impegnato contro la militarizzazione dei territori, in particolare della Sicilia. Vediamo un incontro come questo, anche come un momento in preparazione al corteo antimilitarista del 2 Giugno.
Vedo Terra
Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail